Accesso rapido:

Il progetto

2012: Riaprono le Officine Grandi Riparazioni


Con una grande festa e con la visita del Presidente del Consiglio Mario Monti, si è inaugurata la nuova riapertura delle Officine Grandi Riparazioni, il grande spazio espositivo che nel 2011, in occasione del centocinquantesimo anniversario dell'Unità d'Italia, ha ospitato le grandi mostre dedicate al passato, al presente e al futuro del nostro Paese.

Protagonista della stagione 2012 delle Officine, ancora una volta, la mostra Fare gli italiani, pronta a eguagliare il successo riscontrato nel 2011, quando, con 500 000 biglietti venduti, si è classificata tra le prime dieci esposizioni più visitate in Italia.

Ma sono pronti al rilancio anche gli spazi dell'Area Incontri e della Sala Duomo, che attraverso spettacoli, concerti e appuntamenti di ogni tipo hanno fatto delle Officine Grandi Riparazioni uno dei luoghi per il tempo libero più frequentati in Italia.


Luca Toschi, ideatore insieme al Communication Strategies Lab (CSL) del progetto, racconta le caratteristiche e analizza gli aspetti innovativi, improntati alla comunicazione generativa.


Trascrizione testuale del video.

"150DIGIT" consente di:

Creare nuovi contenuti e interagire con le mostre

In un innovativo ambiente di comunicazione online a cui si accede dalla sezione "Visita" tutti i partecipanti possono fruire dei contenuti proposti dagli eventi di "Esperienza Italia", vedere le opere esposte, accedere a materiali multimediali, raccogliere spunti didattici e di approfondimento. Soprattutto possono collaborare con la produzione di materiali originali che andranno ad arricchire la proposta 'ufficiale' delle mostre.

I giovani in particolare, servendosi dei nuovi linguaggi e delle nuove tecnologie, possono realizzare racconti in grado di dare un contributo fondamentale alla progettazione del futuro del nostro Paese.

Uno specifico ambiente di formazione alla scrittura digitale D-Writing accompagna insegnanti e studenti nella creazione dei loro racconti (testi scritti, video, immagini, registrazioni audio, etc).

Prima, durante e dopo la visita

"150DIGIT" è uno spazio di supporto alla visita, per le scuole ma non solo.
  • Prima di visitare le mostre, si può progettare online il percorso di visita, esprimendo preferenze e taggando i contenuti ai quali s'intende dare maggiore attenzione.
  • Durante la visita vera e propria, mostrando accanto alle opere esposte i contenuti prodotti dai vari territori italiani, senza sostituirsi al momento della meraviglia e del fascino che solo le mostre e la creatività degli allestitori e degli esperti possono offrire. Nel caso della mostra Fare gli Italiani un apposito dispositivo permette di 'catturare' immagini da portare a casa.
  • Tornati a casa, la visita continua... Si possono aggiungere nuovi contenuti e sarà possibile rivedere il percorso fatto attraverso un videoclip delle sequenze 'catturate' durante la visita. Il video può essere rielaborato in modo personale e condiviso con gli altri visitatori che partecipano al progetto.

Attivare gemellaggi con le scuole

"150DIGIT" è anche un'occasione di incontro e di scambio culturale con le scuole europee ed extraeuropee.

Anche eTwinning contribuisce alle celebrazioni per i 150 anni. Scopri tutte le informazioni sul sito eTwinning Italia

logo e-twinning

"150 DIGIT - L'Italia delle scuole" è un'iniziativa del Comitato Italia 150, ideata da Luca Toschi con il Laboratorio di Strategie della Comunicazione (CSL) dell'Università di Firenze, sviluppata da ANSAS (ex-Indire), dal Virtual Reality & Multi Media Park (VRMMP), dal Centro Interdipartimentale per la Ricerca sul Multimedia e l'Audiovisivo (CIRMA), e promossa dal Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca (MIUR) che lo ha inserito fra le azioni di innovazione nell'area della formazione e della didattica.

"150DIGIT" è per voi e ha bisogno di voi: costruiamo insieme un ambiente di comunicazione innovativo, ricco di contenuti e istruttivo!