Accesso rapido:

L'Italia della "Belle Epoque"

Nel 1911 l’Italia, segnata da una forte vivacità culturale, celebrò il cinquantesimo della sua unità. Rifiorirono le arti applicate e lo stile Liberty attecchì in ogni Paese. A Torino le esposizioni del 1902 e del 1911 mostravano il rapporto sempre più stretto tra moda e industria. La moda è un catalizzatore di stilemi diversi e manifesta un gusto per l’esotico. Il raffinato abito dell’attrice e soprano Lina Cavalieri, "la donna più bella del mondo”, scelto a simbolo della mostra, testimonia come accanto alle grandi aristocratiche dalla vita turbolenta, fossero cantanti e attrici le nuove divine prese a modello della società. Fanno in quest’epoca la comparsa i primi tailleur moderni.