Accesso rapido:

Venezia / La musa Polimnia

La statua era stata commissionata a Canova nel 1812 e raffigurava Elisa Bonaparte Baciocchi, granduchessa di Toscana, nelle vesti di una musa. L'artista tuttavia la terminò solo nel 1815, quando le fortune di casa Bonaparte erano ormai tramontate. Alla scultura venne così cambiato il volto, con tratti idealizzati e l'opera, celandone l'origine, poté quindi divenire un omaggio delle province venete alla casa imperiale d'Austria. La musa è ritratta a figura intera, seduta di fianco con il volto leggermente girato da un lato. Sotto la seduta una maschera del teatro greco a ricordare che Polimnia era la musa dell'eloquenza e dell'arte mimica.

Antonio Canova, "La musa Polimnia", scultura in gesso
Autore: Antonio Canova
12591 visualizzazioni
Voto medio: Voto medio: 3/5 (tot voti: 1)
Share |